Cinema Altino

Fra la fine del 2007 e il marzo del 2008 si è vista in città una mostra dedicata all’architetto padovano Quirino De Giorgio, allestita tra il museo civico e le si cinema Altino. Nell’introduzione del catalogo, a firma del sindaco Zanonato e dell’allora assessore alla cultura Monica Balbinot, si dice tra l’altro che l’Altino è stato riaperto per l’occasione per il quale è da sperare possa ritrovarsi un nuovo ruolo sociale… Passa qualche anno e nessun impegno in tal senso è stato assunto dalla amministrazioni.
Per il momento, anche grazie alle difficoltà di affitto o vendita, dovute per fortuna, ai numerosi vincoli imposti dalla soprintendenza, ci viene risparmiato uno squalificante cambio d’uso e l’addio ad un monumento della storia di Padova del dopoguerra. Ma fino a quando?

Ancora oggi, ricordo il mio ingresso nei primi anni cinquanta, qualche giorno dopo l’inaugurazione. Era il primo pomeriggio, avevo in borsa pane, formaggini e aranciata. Allora si necessitava così, in quanto il film veniva visto almeno due volte, e alla domenica cominciano ad apparire le prime sigarette americane. Se ricordo bene, la prima proiezione è stata: Da qui all’eternità. Un grandioso melodramma in bianco e nero con parte dell’antitrust, Montgomery Clift, Frank Sinatra, Deborah Kerr. Il momento era magico, si andava al cinema per il cinema, non per il film. Purtroppo queste stagioni hanno vita corta, la linea d’ombra è accanto. Niente impegno sociale, niente intellettualismi, niente cinefilia, puro cinema e basta. L’esatto contrario di ciò che, bene o male, faremo in seguito. Dopo decenni di cinema, ci portiamo appresso un pesante bagaglio di sensibilità, di conoscenze, di storia, di storie, di ideologie, di prese di coscienza. È svanita quella fantasiosa libertà di visione, quella purezza dello sguardo. Intanto, l’annesso Mignon proiettava film raffinati ed impegnativi. Devo parte della mia formazione a questa piccola sala, che mi pare potrebbe anche oggi sostenersi visto che in centro città tolto il prezioso Pio X non abbiamo più cinema.

L’ architetto futurista Quirino De Giorgio ha avuto una particolare notorietà durante il periodo fascista. Restano in città e in provincia sue opere, per lo più in stile razionalista. Nel dopoguerra progetta alcune sale cinematografiche, sono per esempio, il Quirinetta, che in seguito subisce un cambio d’uso. Comunque, rispetto ad altre opere nel caso dell’Altino, salta subito all’occhio una particolare cura della progettazione della stesura. Non è certo casuale l’invito a collaborare al ceramista Paolo de Poli e ad Amleto Sartori per il graffito. Me esce un’opera esteticamente preziosa, ed è anche per questo che deve essere percepita come uno dei monumenti della città, il cui riutilizzo deve produrre cultura nelle sue forme più consone. Alcune personalità, in particolare Guglielmo Monti, hanno da tempo consigliato che questa struttura rimanga patrimonio di Padova e torni ad un uso affine all’originario.

Sere fa, l’attuale assessore alla cultura Colasio, intervenendo ad un concerto in commemorazione di un altro autore padovano, prematuramente scomparso il compositore De Pirro, indicava per la città di Padova, il bisogno di accreditassi come centro culturale di riferimento.
Signor assessore, quale occasione migliore!
Lasciamo perdere inutili “grandeur” per un auditorium che la cultura musicale cittadina non è certo in grado di sostenere, ed elaboriamo invece progetto Altino.
Spero che l’amministrazione non lasci svanire questa opportunità nascondendosi dietro al più ossessivo dei suoi problemi: i schei

R.W.

tratto da http://www.macinino.com/vanishing/cinema-altino/

Annunci

1 Commento

Archiviato in Uncategorized

Una risposta a “Cinema Altino

  1. ciao scusa se ti disturbo sto cercando amici cinefili ed appassionati di cinema per il mio modesto ed appena nato forum di cinema kinarto http://kinarto.forumattivo.it/ per fare quattro chiacchiere sui nostri film preferiti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...